Ambiente & Salute

Newsletter

Se vuoi ricevere la newsletter di Ambiente e Salute registrati qui
Email type
Please wait

Cerca


Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates

Voces per el Clima

Programma culturale al Climate Change Conference – COP20 a Lima (Perù) Dicembre 2014

In occasione della Climate Change Conference – COP20 a Lima (alla quale possono partecipare solamente i rappresentanti dei governi, della stampa e delle organizzazioni non governative) è possibile visitare “Voces por el Clima” che offre informazioni e spazi per il confronto sulle problematiche legate alle variazioni climatiche.
Se alla conferenza vengono contrattati gli obblighi che gli stati dovrebbero attuare per limitare il riscaldamento globale, nell’area di “Voces por el Clima” si possono vedere gli effetti delle variazioni climatiche e qualche azione di mitigazione di questi effetti. Voces, si concentra sulle problematiche legate al riscaldamento globale che si manifestano nell’America Latina. Qui la popolazione povera è ancora più esposta agli effetti del riscaldamento globale perché le già precarie condizioni di vita non lasciano spazio di manovra all’adattamento. Aumento della temperatura, diminuzione delle precipitazioni, concentrazione delle precipitazioni, erosione del territorio, scioglimento dei ghiacciai che osserviamo nelle Alpi sono gli stessi effetti presenti in Perù. La responsabilità maggiore di questo disastro sta nei paesi industrializzati come l’Italia che emette molti gas serra. A pagare il prezzo maggiore sono le persone povere di tutto il mondo. Proprio chi ne ha di meno.
Solamente rimanendo nel nostro territorio vediamo che gli amministratori sostenuti da una parte notevole della popolazione e da una parte compiacente del mondo pseudo scientifico propagandano progetti che aumentano le emissioni gas serra e contemporaneamente levano le risorse necessarie ad attuare una svolta.
La costruzione dell’inceneritore di Bolzano, il piano provinciale dei rifiuti, l’aeroporto, la TAV/TAC del Brennero ed altri sono impianti e/o piani che vengono sbandierati come sostenibili ma che non lo sono. Qualsiasi critica viene, nel migliore dei casi, ignorata se non criminalizzata e le opere imposte anche con la forza dai soliti che antepongono gli interessi personali al bene comune. Fondamentale risulta l’aiuto dei mezzi di comunicazioni che per garantirsi la sopravvivenza non ci pensano due volte.
La natura su questo fianco però non perdona. Probabilmente parti consistenti della popolazione mondiale dovranno migrare per sopravvivere con tutte le conseguenze. Per fare un esempio Lima conta ca. 8,7 milioni di abitanti, un terzo vivono in condizioni di estrema povertà senza l’accesso all’acqua e senza elettricità a cui si aggiungeranno coloro che devono abbonare i loro villaggi.

Ambiente e Salute

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Stopglyphosate

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Stop consumo territorio

Stop al Consumo di Territorio