Ambiente & Salute

Newsletter

Se vuoi ricevere la newsletter di Ambiente e Salute registrati qui
Email type
Please wait

Documenti su Rifiuti

PATRIZIA GENTILINI

einstein.jpg

APPELLO-APPELL

 13_associazioni-vereine

 

no_ince2

Cerca


Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates

Uno pseudo sindaco

Invece di preoccuparsi per la scellerata gestione dell'inceneritore e i sui ormai frequenti malfunzionamenti, il sindaco Spagnolli si improvvisa ranger e suggerisce i mandanti del presunto sabotaggio, indicando subdolamente i nemici di sempre dell'inceneritore: gli “pseudo-ambientalisti”.
Noi che da anni contrastiamo l'inceneritore per fortuna non ci sentiamo pseudo ma piuttosto ambientalisti DOC e come tali abbiamo sempre condotto la nostra resistenza e la condurremo anche in futuro, nel rispetto delle regole democratiche e giuridiche nelle quali crediamo profondamente.
Con le sue dichiarazioni il sindaco dimostra ancora una volta che la democrazia e le sue regole non le conosce o non le rispetta.
Invece usa il potere di cui i cittadini lo hanno investito per colpire con l’arma del dubbio e dell’insinuazione chi lo contrasta  e tentare di liberarsene: gli ambientalisti . Ma ci faccia il piacere!!!
Svitare un paio di bulloni non ferma l'inceneritore, ci vuole solo un po’ di buon senso per comprenderlo. Ma, già, se avesse avuto buon senso probabilmente adesso non avremmo l'inceneritore, né i suoi miasmi. Detto per inciso, il sindaco non è responsabile della gestione dell'inceneritore ma è responsabile della salute dei cittadini. Per questo la nostra associazione lo ha diffidato per ben due volte dall’avvallare le procedure di autorizzazione dell’inceneritore (sarà mica per questo che ... ma no! Cosa andiamo a pensare...). A noi invece sta a cuore la salute dei cittadini e  per questo da tempo chiediamo la gestione corretta dei rifiuti che non prevede in alcun modo l’inceneritore, classificato, lo vogliamo ricordare, come industria insalubre di prima categoria al pari di una industria chimica.
Ci sorprende che il sindaco perda tempo a fare il ranger quando Bolzano è da anni tra le città italiane a maggior inquinamento da ossidi di azoto (Nox) - a cui l'inceneritore dona un sia pur piccolo contributo- e finora non ha fatto assolutamente nulla per affrontare il problema.
Questa è davvero una sua grande responsabilità.
La politica e i suoi attori negli ultimi 30 anni ci hanno purtroppo abituati all'assenza del buon senso nei nostri amministratori, i quali investono tempo e impegno a togliere i questuanti dalle nostre belle strade o a stendere tappeti rossi ai vari Benko che arrivano in città, piuttosto che affrontare i veri problemi del nostro comune.
Allora, chi sta sabotando chi?

Ambiente  e salute

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Stopglyphosate

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Stop consumo territorio

Stop al Consumo di Territorio