Ambiente & Salute

Newsletter

Se vuoi ricevere la newsletter di Ambiente e Salute registrati qui
Email type
Please wait
grillo

Cerca


Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates

Eppur si muove…

Anche a Bolzano è iniziata la campagna elettorale per le politiche nazionali, che da noi rappresenterà in qualche modo una specie di provino per il vero spettacolo che saranno le Provinciali del prossimo autunno.

Avremmo voluto soprassedere a questo spettacolo abbastanza noioso e ripetitivo dove, se si trova un personaggio nuovo, è  figlio di uno vecchio e soprattutto le idee che circolano sono inversamente proporzionali alle PM10 di questi giorni nell’aria di Bolzano ( nuovo boom economico, niente tasse, grandi opere ecc…)

Purtroppo tutti fanno a gara per attentare alle nostre coronarie e per aumentare la nostra produzione di bile: perché in tutti i programmi elettorali, almeno in apparenza, gran risalto viene dato al problema AMBIENTE.

Fra gli ambientalisti del fare (PD) ( fare = inceneritori, gassificatori, TAV ecc.) e l’ambientalismo liberista (PDL) ( = centrali nucleari, strade, ponti, TAV, inceneritori ) sinceramente per chiunque abbia a cuore veramente la questione ambientale c’è da mettersi le mani nei capelli.

mani_nei_capelli.jpg

Oggi si è presentata a Bolzano anche la Sinistra arcobaleno, un mix di ex diessini, più attenti alla gestione del potere ( = careghe) che all’ambiente ( almeno fino a ieri, e non ci è giunta per ora smentita di sorta), rifondaroli e, anche se a gran fatica e con un pensiero inquietante su come la prenderanno le liste civiche provinciali, il partito dei Verdi, più qualcos’altro, che non ricordo, forse qualche socialista ?!

Un gruppo dell’ultima ora, il cui perno secondo lo stratega del gruppo, dovrebbe essere il gruppo ecosociale del Comune di Bolzano.

Bene, questo gruppo si è auto nominato rappresentante della Bolzano pacifista, ecologista e sociale in maniera estremamente democratica: assemblee fra di loro, discussioni fra di loro e così via.

Fortunatamente in Italia esistono esperienze che vanno in altre direzioni, ma che per ora non suscitano l’interesse dei mass media.

E allora vorremo mostrarvi almeno altre 3 esperienze che vanno in altre direzioni,  con la caratteristica comune della trasparenza e del volersi confrontare preventivamente con l’elettorato :

      La lista civica nazionale Per il bene comune di Stefano Montanari e Nando Rossi

Le liste civiche proposte da Beppe Grillo

Il movimento femminista pacifista ecologista 

  Tutte queste esperienze partono invece  dal basso e soprattutto da una chiarezza di contenuti su quelli che sono i principali temi ambientalisti ( traffico, aeroporti, inceneritori, ecc) e da una pratica di lotte sul campo.

Non sappiamo che fine faranno, se la politica riuscirà o meno ad imbastardire anche queste esperienze, certamente ci auguriamo che le 3 esperienze diventino un’unica realtà, ma soprattutto che questa pericolosa avventura della politica non affievolisca la forza dei movimenti, perché democratici o liberi, con l’arcobaleno o meno nei prossimi anni verrà comunque sferrato un attacco portentoso all’ambiente e alla salute dei cittadini.

  Bolzano 1 marzo 2008

Claudio Vedovelli

  .
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Stopglyphosate

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Stop consumo territorio

Stop al Consumo di Territorio