Ambiente & Salute

Newsletter

Se vuoi ricevere la newsletter di Ambiente e Salute registrati qui
Email type
Please wait
grillo

Cerca


Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates

Firma!

Iniziativa dei cittadini europei

L’ACQUA e i SERVIZI IGIENICO-SANITARI sono un DIRITTO UMANO

Tutti i cittadini hanno bisogno di acqua potabile pulita e servizi igienico-sanitari di

qualit・ Chiediamo all’Unione europea di garantire questi diritti umani, promuovendo

la fornitura di acqua e servizi igienico-sanitari in quanto servizi pubblici essenziali per

tutti. Questi diritti devono essere concretamente applicati.

L’Unione europea deve definire obiettivi vincolanti per tutti gli Stati membri, così da garantire

una copertura totale di tale diritto in Europa. Riteniamo altresì che l’UE debba intensificare il

suo impegno per garantire l’accesso universale all’acqua e ai servizi igienico-sanitari anche

al di fuori dell’Europa. Milioni di persone non possono accedere a questi servizi.

I nostri obiettivi:

1. Servizi idrici e igienico-sanitari garantiti a tutti in Europa.

2. No alla liberalizzazione dei servizi idrici.

3. Accesso universale (su tutto il pianeta) all’acqua e ai servizi igienico-sanitari.

Questa campagna è un modo per impegnarsi verso una concreta applicazione del diritto

umano all’acqua e ai servizi igienico-sanitari. È uno strumento per un cambiamento di rotta

all’interno della Commissione europea, una svolta dall’attuale impostazione basata sulla

concorrenza e orientata al mercato ad un approccio fondato sui diritti e incentrato sul servizio

pubblico. Mira a garantire un accesso universale (su tutto il pianeta) all’acqua e ai servizi

igienico-sanitari e a tutelare le limitate risorse idriche pubbliche a beneficio delle generazioni

future.

L’ACQUA è un BENE COMUNE, NON una MERCE.

L’ACQUA e i SERVIZI IGIENICO-SANITARI sono un DIRITTO UMANO

L’ACQUA è un BENE COMUNE, NON una MERCE.

FIRMA QUI!

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Stopglyphosate

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Stop consumo territorio

Stop al Consumo di Territorio