Ambiente & Salute

Newsletter

Se vuoi ricevere la newsletter di Ambiente e Salute registrati qui
Email type
Please wait

Documenti su Rifiuti

trattamento_a_freddo

Cerca


Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates

Chi predica bene e razzola male

Qui sotto lo scarno testo dell'assessore Theiner pubblicato dall'Agenzia Provinciale per L'Ambiente da cui si evince una Provincia virtuosa con tanti bei progetti di cui pochi sanno. Che poi la presenza sul territorio di un inceneritore condizioni ogni strategia riguardante i rifiuti comprese la riduzione, il riuso e il riciclo, lo sanno invece in molti.
L'attività dell'Agenzia pubblicizzata dall'articolo è piuttosto povera. Qualche bel progetto nelle scuole dei quali ci interesserebbe conoscere i contenuti per quanto riguarda i rifiuti e una semplicissima raccolta di indirizzi web legati al mondo del second hand. D'altra parte se si volesse davvero ridurre i rifiuti bisognerebbe parlare per primo con i produttori, ridurre e semplificare le confezioni, prodotti durevoli ecc. Se si volesse davvero diminuire i rifiuti attraverso il riuso si dovrebbero far nascere nei maggiori centri provinciali dei centri del riuso dove sia possibile consegnare ciò che non ci serve più e altri potrebbero ritirare ciò che a loro sembra utile. Se si volesse davvero riciclare, ricordiamo che TUTTO è RICICLABILE, certo più facilmente e più difficilmente ma tutto è riciclabile. Bisognerebbe avere un centro di ricerca dei rifiuti dove si guarda nel residuo e si cerca di capire come recuperare ciò che ancora c'è li dentro. Certo che facendo così si va verso RIFIUTI ZERO. Ma serve una volontà politica che non c'è perché condizionata dall'esistenza dell'inceneritore.
E allora per favore sig. Assessore, sig.ri tecnici dell'APA lasciate perdere la settimana per la riduzione dei rifiuti. Non è il vostro mestiere, lo fate poco e male.

Argante Brancalion
Ambiente&Salute


Ambiente | 20.11.2015 | 15:05

Al via domani in Alto Adige la settimana per la riduzione dei rifiuti

Dal 21 al 29 novembre si celebra in tutta Europa la settimana per la riduzione dei rifiuti con l'obiettivo di sensibilizzare ad un comportamento maggiormente responsabile nei confronti delle risorse naturali. Anche l'Alto Adige partecipa all'iniziativa con l'Agenzia provinciale per l'ambiente che propone una serie di consigli utili per un consumo critico.

Ridurre i rifiuti? Si può fare anche affidandosi alle numerose iniziative di riuso dei capi di abbigliamento

In occasione dell'avvio della settimana europea per la riduzione dei rifiuti, l'assessore provinciale Richard Theiner pone l'accento sull'importanza di un comportamento corretto e responsabile: "Siamo chiamati a rivedere tante nostre abitudini di cosumo - commenta Theiner - e se ognuno darà il proprio contributo si potranno raggiungere grandi risultati nell'abbattimento della produzione di rifiuti". Le parole chiave sono tre: riduzione, riutilizzo e riciclo, traduzione italiana dello slogan internazionale "Reduce, Reuse, Recycle". Con l'espressione "Reduce" si indica una minore propensione al consumo, con "Reuse" ci si riferisce all'allungamento della vita degli oggetti, ad esempio tramite interventi di manutenzione e riparazione, mentre con "Recycle" si intende il riutilizzo di materiali e oggetti.

Tra i progetti dell'Agenzia provinciale per l'ambiente in questo settore che hanno raggiunto i risultati migliori spiccano il servizio di noleggio lavastoviglie mobili, il servizio officina mobile riparazione bici, EcoPausa, la tigre di carta, GreenEvent, ReEdUSE e la bussola del consumo. Per quanto riguarda quest'ultima (vedi allegato) si tratta di una panoramica non solo di consigli utili, ma anche di iniziative locali pensate per affrontare il consumo in maniera critica. Per ulteriori informazioni sulla settimana europea per la riduzione dei rifiuti si possono consultare i seguenti link: www.provincia.bz.it/agenzia-ambiente, www.provincia.bz.it/educazione-ambientale e www.ewwr.eu.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Stopglyphosate

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Stop consumo territorio

Stop al Consumo di Territorio