Ambiente & Salute

Newsletter

Se vuoi ricevere la newsletter di Ambiente e Salute registrati qui
Email type
Please wait

Cerca


Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates

Richiesta di immediata sospensione di fitofarmaci pericolosi per le api.

wwf-aes-lav_loghi

 

Oggetto: Richiesta di immediata sospensione di fitofarmaci pericolosi per le api.

Egregi Assessori,

Le associazioni WWF Bolzano, Ambiente e Salute e LAV hanno deciso di scriverVi al fine di sollecitare la Vostra attenzione sul preoccupante fenomeno, ormai drammaticamente evidente anche in Alto Adige, della moria delle api a causa della diffusione di alcuni fitofarmaci utilizzati in frutticoltura.

Riteniamo che sia un errore pensare alla moria delle api come a un problema solo per gli insetti o per gli apicoltori. Le api rappresentano infatti un sensibile indicatore ambientale. E se un pesticida può risultare così dannoso per l'ape, riteniamo debbano essere approfonditi anche tutti i potenziali effetti sull'insieme degli insetti utili, sull'intera catena alimentare e quindi sull'uomo.

Le molecole tossiche e pericolose per le api sono quelle del Clorpirifos, notoriamente tossico per questi insetti, del Thiamethoxam, del Clothianidin e del Imidacloprid, insetticidi neonicotinoidi il cui impiego è stato sospeso per la concia di sementi con decreto del MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI in data17 settembre 2008.

Gli insetticidi neonicotinoidi, registrati per l'impiego anche nella coltivazione integrata delle mele, sono sostanze neurotossiche: agiscono a livello del sistema nervoso degli insetti provocando l'alterazione della trasmissione degli impulsi nervosi, portando alla paralisi e morte dell'insetto. Anche a dosi molto basse sono in grado, pur non uccidendo l'insetto, di provocare turbe del

comportamento (per esempio errori nell'orientamento) che possono essere fatali per la colonia, la cui sopravvivenza si fonda sull'integrità delle facoltà dei suoi membri.

Le esperienze degli anni scorsi dimostrano che la sospensione dei trattamenti con fitofarmaci pericolosi per le api durante il periodo della fioritura del melo non è sufficiente a garantire la sopravvivenza delle api e di molti altri insetti. Chiediamo conseguentemente che nessuna molecola presentante una tossicità nei confronti dell'ape venga autorizzata fino a quando test indipendenti e convalidati non abbiano dimostrato l'innocuità del prodotto per l'alveare nel lungo periodo, per la sua covata e per il funzionamento della colonia considerata come un sistema.

Vi chiediamo quindi di attivarVi per l'immediata sospensione dei fitofarmaci pericolosi per gli insetti utili e di predisporre rapidamente tutte le procedure per rivedere l'autorizzazione dei principi attivi che non si limitino allo studio degli effetti immediati ma nel medio e lungo periodo per tutto l'insieme delle forme viventi.

Roberto Maistri Associazione WWF Bolzano

Teresa Fortini Associazione Ambiente e Salute

Ester Valzolgher Delegazione LAV di Bolzano


decreto_sospensione_170920081.pdf

 

lista_principi_attivi_2009_italiano1.pdf

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Stopglyphosate

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Stop consumo territorio

Stop al Consumo di Territorio