Ambiente & Salute

Newsletter

Se vuoi ricevere la newsletter di Ambiente e Salute registrati qui
Email type
Please wait

Cerca


Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates

Facciamoci sentire!

 

Se l’azienda non avrà il suo parco dei divertimenti, strategico per la sua espansione, sarà costretta a lasciare Bolzano, con conseguenze pesanti
“…sono dei danni inimmaginabili, ma non solo economici riguardante l’irap o anche le tasse le tasse che pagano in provincia, ma anche tutti i posti di lavoro più di 200 verrebbero pian piano smessi da una parte e dall’altro. Sarebbe un danno di immagine impensabile…”

Wir sagen einfach, wenn ein Aushängeschild wie die Firma Thun…abziehen sollte, dann wäre das ein immensere Schaden für Südtirol, wir würden viele hunderte Arbeitsplätze verlieren, wir würden Steuereinnahmen verlieren, aber vor allem würden wir Image verlieren…wir sind dafür dass wir gemeinsam mit der Firma Thun eine Möglichkeit finden, dass sie sich hier ihr Projekt das sie im Kopf haben realisieren können



Due settimane fa - in merito ai progetti riguardanti il Virgolo, la Thun City ed un minacciato abbandono del territorio provinciale da parte della Thun - l’assessore all’artigianato, industria e commercio Thomas Widmann dichiarava:
“…sono dei danni inimmaginabili, ma non solo economici riguardante l’IRAP o anche le tasse le tasse che pagano in provincia, ma anche tutti i posti di lavoro più di 200 verrebbero pian piano smessi da una parte e dall’altro. Sarebbe un danno di immagine impensabile…”
Ieri il quotidiano Alto Adige ha confermato invece quello che noi cittadini, malgrado la difficoltà ad espugnare informazioni dal ghota comunale, già all’epoca dell’intervista all’assessore sapevamo cioè  che l’IRAP (l'Imposta regionale sulle attività produttive) sarebbe stata eliminata.
" La buona notizia per l’economia arriva da una norma da tempo annunciata e che finalmente è stata messa nero su bianco: dal prossimo primo gennaio la Provincia rinuncerà completamente al gettito Irap di sua competenza. Per le imprese (escluse banche e assicurazioni) questo significa un ulteriore risparmio dello 0,42% sull’aliquota." (Alto Adige 20 10 2009)
Una svista? Una dimenticanza? Oppure un semplice calcolo per provocare allarmismi ingiustificati?

Tralasciando le dichiarazioni poco eleganti – e subito smentite dall’amministratore della Thun Matthias Mair – su un eventuale abbandono della città da parte della ditta – ciò che colpisce è come l’assessore improvvisamente  abbia a cuore la perdita dei posti di lavoro che ciò comporterebbe. Questo dopo che in occasione dei recenti e cospicui licenziamenti da parte della Thun non ha mai preso posizione a riguardo.
Tralasciamo pure che un assessore che ha fortemente voluto una struttura come il Safety Park – il cui bilancio deve essere continuamente risanato con cospicue elargizioni di soldi pubblici – non dovrebbe più prendere posizioni del genere ma al contrario dimostrare con un po’ di modestia che ha imparato qualcosa dagli errori precedenti.
Ciò che colpisce è come un rappresentante politico democraticamente eletto non dia ascolto ai numerosi cittadini (tra i quali anche suoi elettori) che chiedono che sul tema Virgolo ci sia un processo di partecipazione democratico, ma si lasci guidare da altri interessi.
Ancor più colpisce che a dargli man forte sia addirittura il Presidente della Provincia, il quale vede nella cementificazione la panacea per ogni problema – scontrandosi sempre più spesso con il volere dei cittadini asserendo che la loro richiesta di  partecipazione attraverso i referendum sia “anticostituzionale”.
Per questi e per altri motivi credo sia importante partecipare al Referendum di domenica 25.10.2009. Facciamoci sentire!

Verena Segato

Commenti   

 
0 #1 Dr. Christa Pardeller 2009-11-30 05:29
:sad:
Erhaltung der Natur und Renaturalisierung

Virgl

Am Virgl ist die Natur schön; die vielen Bäume, an denen die Vögel landen können, Nahrung finden und Nester bauen können. Tiere sind unsere Freunde. Die Menschen brauchen eine Naherholungszon e um hinaufspazieren zu können. Die relativ saubere Luft ist für Mensch und Vogel am Virgl gesund.

Den Betrieben ist andersweitig zu helfen. Nicht Natur verbauen, den Größenwahnsinn voranzutreiben. Den Betrieben werden zu hohe Steuern und Bürokratie auferlegt, werden regelrecht „ausgesaugt“. Steuern, Abgaben müssen gerecht reduziert werden. Die Mehrarbeiten wegen Bürokratie sind zu vermeiden.

Mantenimento della natura e rinaturalizzazione
Virgolo

La zona del Virgolo è molto bella; ci sono tanti alberi sui quali gli uccelli possono volare, dove trovono mangime e nidificare. Gli animali sono amici. Inoltre le persone hanno bisogno di una zona di riposo per fare passeggiate e rilassarsi. L’aria è relativamente pulita sia per noi che per gli animali.

Le aziende hanno bisogno del giusto aiuto e sostegno, in quanto incontrano tante difficoltà, sia per l’elevata pressione fiscale cui sono sottoposte, sia per l’asfissiante burocrazie che sono costrette a subire. Quindi le tasse e i contributi dovrebbero essere ridotti ed in modo equo. E non cementificare e sostenere la pazzia/la megalomania.

Dott.ssa Christa Pardeller
www.christapardeller.wordpress.com
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Stopglyphosate

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Stop consumo territorio

Stop al Consumo di Territorio