Ambiente & Salute

Newsletter

Se vuoi ricevere la newsletter di Ambiente e Salute registrati qui
Email type
Please wait

Documenti su Rifiuti

PATRIZIA GENTILINI

einstein.jpg

APPELLO-APPELL

 13_associazioni-vereine

 

no_ince2

Cerca


Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates

L’'ultimo baluardo

ultimo_baluardoIl dr. Montanari , esperto in polveri sottili, che ha tenuto una conferenza a Bolzano nel gennaio 2007, con una partecipazione di circa 300 persone ( non era presente il sindaco), ci invia una lettera che volentieri pubblichiamo. L’argomento è l’affermazione pubblica del sindaco di Bolzano, nonché responsabile primo della salute dei cittadini che: “ l’inceneritore è assolutamente sicuro dal punto di vista della salute, e che non esistono dimostrazioni “certe“ di danni alla salute". Lasciamo alle parole dello studioso la risposta a queste affermazioni, ci permettiamo solo di chiederci: “ Perché? Perché lo fa? Perché si erge, unico politico della serata, a difensore a spada tratta dell’inceneritore? “. Viene in mente qualche immagine delle grandi battaglie(e inutili, come tutte le guerre), dove spesso qualche reggimento veniva mandato allo sbaraglio, per coprire la ritirata  del grosso e importante esercito. La fine dell’ eroico(?) battaglione era segnata, e noi ragazzi, leggendo queste gesta, eravamo divisi in due gruppi: gli uni pensavano fossero valorosi eroi che consci del proprio destino si sacrificavano per la patria, gli altri pensavano ad una banda di ingenui ragazzi, illusi e un po’ creduloni, che solo all’ultimo momento si rendevano conto di dove erano finiti. Eroi o illusi comunque morti e dimenticati.

Claudio Vedovelli

 

Così scrive,  venerdì 14 dicembre 2007 16.20il dott. Stefano Montanari

Quando un dato è del tutto straordinario, lo scienziato ha il dovere di metterlo subito in dubbio. Questo non significa negarlo ma semplicemente infilarlo sotto il microscopio della sua intelligenza, della sua esperienza, della sua cultura e della sua capacità tecnica per rivoltare quel dato anomalo come un calzino. Dopotutto è grazie alla comprensione delle presunte anomalie che la scienza avanza. Al di là delle pretese della scienza, poi, è da aggiungere l’onestà.

Da modestissimo uomo che proprio di scienza si occupa e lo fa da sette lustri, io non nego a priori che a Bolzano tutte le leggi della fisica, della chimica, della biologia e della medicina non valgano e lì l’universo abbia regole proprie come un punto di singolarità ma, se mi si permette, come da prassi accendo il microscopio.

A questo punto, in attesa di prove certe, quelle che i nostri amici burocrati e amministratori bolzanini giustamente pretendono, l’incenerimento non si fa per il semplice fatto che farlo è, oltre che imprudente, illegittimo. Ed è illegittimo perché il Principio di Precauzione che nella Comunità Europea ha vigore sancisce che quell ’impianto è ufficialmente dannoso fino a che qualcuno non dimostra in modo inoppugnabile il contrario. Così, fino a che l’innocuità dell’inceneritore non sarà benedetta dalla scienza con tanto di rilievi obiettivi non contestabili e indagini epidemiologiche attendibili, occorrerà che a Bolzano abbiano pazienza.

Dunque, ben vengano le “prove certe”, ma queste devono venire non certo da chi all’incenerimento si oppone ma dal signor Sindaco e dalla squadra di scienziati che lo attorniano.

Nelle more, essendo il signor Sindaco la massima autorità sanitaria del comune ed essendo ampiamente avvertito dell’almeno potenziale pericolo che l’impianto costituisce, sarebbe opportuno consultare un buon avvocato per vedere se il reato di tentata strage e un po’ di altri reati verso l’ambiente possano trovare applicazione nella circostanza. Ma probabilmente non c’è bisogno di arrivare a tanto: il signor Sindaco di Bolzano non avrà dimestichezza con la scienza, ma è donizettianamente conosciuto “all’universo e in altri siti” per la sua specchiata onestà e dunque, accortosi del rischio che farebbe correre ai suoi amatissimi amministrati, non potrà far altro che ritornare sulle sue decisioni. Proprio come fanno gli uomini onesti ed intelligenti.

Stefano Montanari

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Stopglyphosate

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Stop consumo territorio

Stop al Consumo di Territorio